Regione Piemonte

Tributi 2018

Ultima modifica 31 maggio 2018

E' stata confermata l'applicazione dell'addizionale comunale IRPEF per l'anno 2018 nella misura di 0,7% (come per l'anno 2017)
(D.C.C. nr 53 del 29/12/2017)


Regolamento I.U.C. (approvato con DCC 17 del 29/07/2014), modificato con DCC 37 del 28/09/2017

Cosa sono TARI, TASI e IMU

L'IMU, acronimo di Imposta municipale unica, è la più “vecchia” delle tre imposte e, quindi, la più nota. Ideata per sostituire l'ICI, non deve essere pagata per le prime case – a meno che non siano di lusso –, mentre per le altre categorie di immobili si deve procedere con un calcolo non dissimile dagli anni passati.

IMU 2018

(D.C.C. 54 del 29/12/2017)

LE ALIQUOTE 2018 SONO STATE CONFERMATE SENZA MODIFICHE RISPETTO AL 2017:

  • ALIQUOTA di base: 0,81%
  • ALIQUOTA 0,45% per abitazioni principali classificate nelle categorie catastali A1, A8 e A9 e relative pertinenze, riconosciute tali solo nella misura massima di 1 unità per ciascuna categoria C2, C6 e C7.
  • ALTRI FABBRICATI 0,81% 
  • AREE FABBRICABILI 0,81% (vedi DCC 58/2017 per nuovi valori venali)

L'ACCONTO IMU O IL PAGAMENTO IN UNICA SOLUZIONE VA VERSATO ENTRO IL 16 GIUGNO 2018 UTILIZZANDO IL MOD F24 CON I SEGUENTI CODICI:

  • FABBRICATI (TRANNE ABITAZIONE PRINCIPALE, FABBRICATI RURALI E FABBRICATI DI CATEGORIA D): CODICE TRIBUTO 3918
  • ALTRI FABBRICATI: CODICE TRIBUTO 3916
  • TERRENI (comune montano): CODICE TRIBUTO 3914

ENTRO IL 16 DICEMBRE 2018 OCCORRERA' VERSARE IL SALDO DELL'IMU


La TARI è l'imposta necessaria per coprire i costi della raccolta e smaltimento rifiuti e va a sostituire la TARES. È dovuta dai proprietari degli immobili e dai titolari di imprese commerciali o industriali. Anche se la base imponibile è strettamente legata alla superficie dell'immobile, i Comuni hanno ampia libertà per stabilire aliquote e detrazioni e per le tempistiche di pagamento. Le Amministrazioni Comunali decidono il numero di rate (dalla soluzione unica ad un massimo di quattro) e provvedono all'invio del bollettino precompilato o del modello F24 per il pagamento bancario.

Tariffe TARI Comune di Bubbio anno 2018

APPROVAZIONE PIANO FINANZIARIO E TARIFFE DELLA COMPONENTE TARI PER L'ANNO 2018 
(D.C.C. 55 del 29/12/2017)

(il Piano finanziario TARI è contenuto all'interno della delibera)


La TASI, infine, è l'imposta per il pagamento dei servizi comunali e si applica alle prime e alle seconde abitazioni. Il calcolo dell'importo dovuto è piuttosto complesso: in questo caso la base imponibile è rappresentata dalla rendita catastale, rivalutata del 5% e moltiplicata per un coefficiente pari a 160 nel caso di case e abitazioni (80 per gli uffici, 55 per i negozi, 65 per gli immobili strutturali). Poi si inseriscono nel calcolo le aliquote e le detrazioni stabilite a livello comunale. Bisogna notare, però, che non tutti i Comuni italiani sono riusciti a deliberare sull'IUC e il Governo ha posticipato al 16 ottobre la data ultima per il pagamento della TASI.

TASI 2018

(D.C.C. 56 del 29/12/2017)

  • Per il Comune di Bubbio l'aliquota è il 2%o per abitazioni diverse da quella principale e relative pertinenze.

L'art. 1 comma 14, lettere a) e d) della Legge di Stabilità 2016 ha disposto che sono escluse dalla Tasi le unità immobiliari “destinate ad abitazione principale dal possessore nonché dall'utilizzatore e dal suo nucleo familiare, ad eccezione di quelle classificate nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9”, vale a dire: abitazioni di tipo signorile (A/1); abitazioni in ville (A/8); castelli, palazzi di eminenti pregi artistici o storici (A/9).